');
\
\
');

Descrizione

…semplicemente ebree

___________________________________________________________________________

LA COLLANA: Legàmi

«Ad eccezione dell’uomo, nessun essere si meraviglia della propria esistenza».
(A. Schopenhauer)

GLI AUTORI:
Livia Genah e David Spagnoletto

Otto donne ebree, diverse per età, cultura e religiosità, raccontano di spiritualità e …della donna nel mondo ebraico. «Donne per le quali la componente ebraica, benché molto diversamente vissuta, è componente essenziale e forte della loro identità e fonte di energia nel loro impegno … sono diversità che spiegano quanto sia complessa l’identità ebraica, specialmente al femminile» come scrive nella Prefazione Riccardo Di Segni, il Rabbino Capo di Roma. Nella Collana «Legàmi», Livia Genah e David Spagnoletto ci accompagnano in questo cammino con la levità dell’intervista, in una sorta di conversazione, intima, solo apparentemente semplice. Intervento di Rav. Dott. Roberto Della Rocca Direttore del Dipartimento Educazione e Cultura dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Correda il volume un Glossario di termini ebraici.

SATISFICTION

LUGLIO 06, ANNO 2016

“ …SEMPLICEMENTE EBREE”
Recensione di Maria Caterina Prezioso


“La piccola, ma dinamica casa editrice romana la Kogoi è riuscita in una missione di quelle definite dagli addetti e tecnici “impossibile”, ossia riuscire a trasmettere concetti di filosofia e di spiritualità attraverso una lettura complessa oggetto di una scrittura particolare e affascinante. Raccontare la diversità nella diversità non è opera semplice eppure nella collana “Legami”, Livia Genah e David Spagnoletto assolvono a questa idea attraverso uno strumento perfetto e decontestualizzato: l’intervista. […]”

leggi tutto

LANKENAUTA LETTERATURA & ALTRI MONDI
GIUGNO 17, ANNO 2016

“GENAH LIVIA, SPAGNOLETTO DAVID …SEMPLICEMENTE EBREE”
marina monego


“Di semplice questo libro ha soltanto il titolo, non perché sia un libro noioso o troppo complicato, ma perché le figure femminili che lo popolano non sono affatto così semplici. […] Essere ebrei è dunque ricordare, ma in un modo vivo, riconquistare sempre la propria essenza e riviverla dall’interno. Come dice Gheula all’inizio noi “siamo fumo ma anche respiro”, essere ebrei non è solo esser stati vittime della Shoah, è guardare avanti, il passato è come un gradino su cui mettersi in piedi per diventare un po’ più alti e puntare verso il domani. […]”

leggi tutto

CARMILLA – letteratura, immaginario e cultura d’opposizione
GIUGNO 04, ANNO 2016

“Genah, Spagnoletto: …SEMPLICEMENTE EBREE”
Recensione di Maria Caterina Prezioso


“[…] In realtà l’intervistata – come tutte le altre prestigiose figure presenti nell’opera – richiama il lettore alla meravigliosa realtà della vitalità dell’ebraismo, alla sua forza di conservare memoria e tradizione ma non in sé, bensì per esprimersi nel futuro. E questo orizzonte, come emerge chiaramente dalla lettura, va inevitabilmente declinato al femminile. Un pregiudizio diffuso non rende giustizia dell’importanza che la donna, […]”

leggi tutto

PANORAMA – Cultura
GIUGNO 01, ANNO 2016

“…Semplicemente ebree, di Livia Genah e David Spagnoletto”


“Libro intervista che racchiude und esperimento originale e interessante: otto donne ebree, di diversa estrazione sociale, cultura , età e religiosità, raccontano ognuna la propria spiritualità. Filo conduttore è il loro essere, appunto, di origini ebraiche, un’identità che si rende componente essenziale delle loro vite, al di là della più o meno forte fede religiosa. Il lettore è aiutato da un glossario di termini ebraici”

vai sul sito

AVVENIRE – Cultura
MAGGIO 03, ANNO 2016

“EBRAISMO L’elogio della donna”


“Ogni ebreo, secondo le proprie possibi-lità, segue il principio del Tichun Olam: il processo di migliorare il mondo, un mondo imperfetto che ognuno di noi deve, anche in piccolissima parte, contribuire a migliorare. Molti non sono osservanti ma tutti sanno cosa sia la Torah, cosa sia il Kippur e cosa sia lo Shabbat. L’osservanza dello Shabbat in famiglia è qualcosa che parla di una spiritualità quasi tangibile. Le luci dello Shabbat riempiono le case del loro significato più bello e le famiglie riunite intorno alla tavola ripetono un rituale antico. […]”

leggi tutto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “…semplicemente ebree”
Menu
π
Non ci sono libri nel carrello